lunedì 27 luglio 2015

IL MITO DEL CAVALLUCCIO MARINO

.


Anticamente si usava portare con sé una sua immagine poiché un potente amuleto, e se ne trovano dipinti sui muri esterni di molte case di Pompei per allontanare la sfortuna.

Gli Ippocampi figurano nel corteo di Poseidone, insieme a tritoni, draghi acquatici, e giganteschi mostri marini. Sono esseri marini metà cavalli nella parte anteriore, e il loro corpo si conclude in una coda di pesce, possono avere zoccoli o zampe palmate, e al posto della criniera possono esserci una cresta di membrana o delle alghe.
Nella mitologia greca il carro di Poseidone era trainato e scortato da ippocampi montati dai Tritoni e dalle Nereidi.

Il Cavalluccio Marino è conosciuto e raccontato nella mitologia fin da tempi immemorabili ed è sempre stato molto benvoluto, è simbolo di fedeltà.
L'ippocampo ha da sempre attratto la fantasia e la considerazione degli uomini, forse per il suo particolare aspetto che sa di magico, un po' pesce ed un po' cavallo... difatti, per i poeti greci gli ippocampi divennero delle creature mitiche per metà cavalli, di cui si servivano gli Dei per attraversare i mari e gli abissi. Le scene mitologiche lo rappresentano come un cavallo, con la parte inferiore di pesce o delfino. Secondo i miti greci, il carro di Poseidone era trainato da un esemplare di Ippocampo.

Gli antichi greci e romani credevano cavalluccio marino era un attributo del Dio del mare Poseidon/Nettuno e, come tale, il cavalluccio marino è stato considerato un simbolo di forza e potenza.



Il Cavalluccio marino o "Ippocampo" è una delle tante creature marine bellissime e più ricche di fascino,  che ricorreva spesso nei sogni infantili dei nostri nonni e dei nostri padri per il suo aspetto misterioso e la sua  apparente fragilità,  tanto da essere diventato nel tempo uno dei loghi più diffusi tra coloro che si occupano di mare,  a tutti i livelli, ma soprattutto nella nostra gloriosa e antica Marineria, divenne il logo più dipinto e diffuso nelle nostre lunghe "Sardare", nei nostri gozzi e nelle nostre lance.
I  cavallucci marini devono il nome al greco Hippos (cavallo) e kampos (mostro di mare),  per i poeti greci erano delle creature mitiche per metà cavalli e metà pesci, di cui si servivano gli dei per attraversare i mari e gli abissi. Le scene mitologiche lo rappresentano come un cavallo, con la parte inferiore di pesce o delfino. Secondo i miti greci, il carro di Poseidone era trainato da un esemplare di Ippocampo.
Secondo le  antiche tradizioni marinare il cavalluccio marino rappresentò l' ambivalenza sociale e la coesistenza della nostra gente,  per metà marinara e per metà dedita alla campagna,  ma soprattutto il dominio dell'uomo su un essere "eccezionalmente" mostruoso,  che veniva stupendamente dipinto sui nostri legni con redini,  sella e "Giummu" che stavano a significare il dominio del pescatore su una creatura marina mostruosa rendendola docile, utile e addomesticata.  Il "dinamico" simbolo venne sicuramente importato con le barche dall'antica marineria di Porticello da cui molte famiglie tradizionali marinare  provenivano.
Venne dipinto non solo nei "mustazzi" cioè nell'opera morta di prua, ma anche nel dritto di prua e di poppa e qualche volta perfino nel "campiuni di puppa o palummedda".



Il vedere un cavalluccio marino in un sogno, simboleggia la tristezza, l’amore o la solitudine. Forse il sognatore è qualcuno che si sente trascurata da altri e diverso nostalgia per il comfort e l’amore nella sua vita. D’altra parte, il sogno può indicare l’incapacità di vedere le cose chiaramente e riconoscere la situazione o periodo di tempo di vita è quella al momento.




Le leggende ritraggono il cavalluccio marino come salvatore caritatevole di tante fanciulle cadute tra i flutti, e molti autori latini, da Galeno a Plinio il Vecchio, narrano con partecipazione le virtù medicali delle polveri da esso ricavate, impiegate in farmacopea per rimarginare le ferite. Analizzando il simbolo in campo mitologico, il cavalluccio marino è un animale con corpo metà cavallo e metà pesce, su cui le ninfe marine cavalcavano nelle profondità dell’oceano, simbolo dell’inconscio. Come il mare rappresenta l’inconscio, così l’ippocampo simboleggia il mezzo con cui lo si esplora.
In maniera più comune viene considerato simbolo di fedeltà coniugale”.



LEGGI ANCHE : http://pulitiss.blogspot.it/2015/07/il-cavalluccio-marino.html






FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.
 GUARDA ANCHE


LA NOSTRA APP



http://www.mundimago.org/



Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog a prezzi modici visita: www.cipiri.com .

Elenco blog Amici

  • La SCHIAVITÙ dal WEB - *MOLTEPLICITÀ e DISSOLUZIONE* Lo dico per l’ennesima volta: la filosofia del pensiero plurale non ha niente a che fare con il relativismo e con lo sce...
    3 minuti fa
  • Stefano Rodotà, grazie professore - Le abbiamo voluto bene come a un padre Si dice “padri della patria” per indicare chi ha fatto da guida. Salutando Stefano Rodotà, dobbiamo dire addio a u...
    1 giorno fa
  • Lavoro alla Camera dei Deputati - * Quanto si guadagna e cosa fare per essere assunti .* *Nuove assunzioni alla Camera dei Deputati: * *tutto **quello che c'è da sapere* * per non farsi tr...
    6 giorni fa
  • Siamo Single - Quando regalerai un fiore ricorda....dovra' profumare di te...del tuo amore...avere il colore delle tue attenzioni e la grandezza del tuo rispetto...ma r...
    1 settimana fa
  • Salviamo gli Oceani dalla Plastica - Salviamo gli Oceani - Basta plastica ! Entro il 2050, negli oceani ci sarà più plastica che pesci. È una vergogna. Metà della plastica la usiamo una vol...
    2 settimane fa
  • MAGNESIO - MAGNESIO: il minerale che aiuta a curare quasi tutto E’ lo scarto del sale, ma è indispensabile per l’attività di oltre 300 enzimi e svolge un ruolo fonda...
    3 settimane fa
  • Gli Occhi sono lo Specchio dell’Anima - «Gli occhi – dice il proverbio – sono lo specchio dell’anima». L’esperienza ci dice che è una frasi di una profonda verità. Spesso (non sempre, ovviame...
    4 settimane fa
  • Origini della Festa della Mamma - *Origini della festa della MammaVIVA TUTTE LE MAMME DEL MONDO* Ogni anno, la *seconda domenica di maggio*, si celebra la *festa della mamma*. Un’occ...
    1 mese fa
  • Origini della festa della Mamma - *Origini della festa della MammaVIVA TUTTE LE MAMME DEL MONDO* Edoardo Bennato - Viva la mamma - Ogni anno, la *seconda domenica di maggio*, si ce...
    1 mese fa
  • Il Tuo Biglietto da Visita : il Sito Internet - . [image: http://www.cipiri.com/] *Sono Web Designer , Web Master e Blogger . * *Creo il Vostro Sito Internet: * *Leggero e Responsive , **Visibile e Di...
    1 mese fa
  • Per La Tua Azienda - . [image: http://www.cipiri.com/] *Sono Web Designer , Web Master e Blogger . * *Creo il Vostro Sito Internet : * *Leggero e Responsive , **Visibile e Di...
    1 mese fa
  • LA NUTRIA - Le nutrie vengono mangiate da sempre in Sudamerica. La loro carne è infatti reputata talmente prelibata che la si associa spesso a quella di lepre e con...
    2 mesi fa
  • Cipiri ; Sostenitori e Partner - Partner, autori e protagonisti del BLOG di CIPIRI' Siamo un gruppo di Amici, ci siamo conosciuti durante le decine di corsi di aggiornamento " di html5 e...
    5 mesi fa